Il tuo sito internet rischia multe da decine di migliaia di euro

Privacy Policy: cosa è, perché ti serve, e come farla

Sei sicuro che la Privacy Policy “fai da te” rispetti tutti i requisiti di legge?

 

Leggi molto attentamente e fino alla fine il testo che segue, perché il tuo sito web potrebbe essere sanzionato con multe da decine di migliaia di euro.

Secondo le leggi europee ogni sito internet deve avere una Privacy Policy per informare il visitatore su come vengono trattati i propri dati personali.

A stabilire questo sono le leggi europee:
  • “Data Protection Directive” (95/46/EC)
  • “ePrivacy directive” (2002/58/EC e 2009/136/EC)

Anche l’Italia si è adeguata a queste direttive e, per i siti web sprovvisti di Privacy Policy, sono previste multe orribili.

Cosa è una Privacy Policy, e cosa contiene?

La Privacy Policy non è altro che “il modo” in cui vengono trattati i dati personali dei visitatori, degli utenti, dei clienti che il sito internet raccoglie.

privacy policy 1Questo “modo” deve essere spiegato in una pagina del sito web, chiamata appunto “Privacy Policy” (o con un nome simile), in modo che il visitatore del sito possa essere informato su come vengono trattati i suoi dati personali.

La Privacy Policy deve contenere in maniera chiara e dettagliata l’elenco dei dati che vengono salvati (se vengono salvati dei dati personali) e per quale motivo questi dati vengono presi.

Inoltre deve essere indicato in che modo il proprietario del sito web, o i suoi gestori utilizzeranno queste informazioni.

Oltre a questo, nella Privacy Policy deve essere indicata una persona, che viene nominata “Titolare del trattamento dei dati“, che è responsabile di fronte alla legge.

A questa persona, di cui deve essere indicato il nome e l’indirizzo email, ci si potrà rivolgere per chiedere informazioni riguardanti i dati personali raccolti, ed eventualmente chiederne la cancellazione.

Privacy Policy: mi serve veramente?

A questo punto forse starai pensando: “i visitatori del mio sito internet non inseriscono nessun dato e quindi non ho bisogno di una Privacy Policy”.

privacy policy 2Sfortunatamente le cose non sono così semplici. I dati personali dei visitatori non sono solamente quelli che vengono inseriti volontariamente, ma anche quelli che vengono raccolti automaticamente durante la navigazione.

Basta solamente un sistema per tenere traccia delle visite, come ad esempio Google Analytics, per raccogliere dati dei visitatori.

Anche i vari pulsanti social, come ad esempio “mi piace” o “condividi” su facebook raccolgono e memorizzano informazioni, e devono essere menzionati nella Privacy Policy.

Quindi è quasi sicuro che anche il tuo sito web raccolga dei dati (considerati personali) e necessiti di una Privacy Policy.

Privacy Policy: come si scrive?

La Privacy Policy potrebbe sembrare una cosa molto semplice e veloce da preparare. Una cosa del tipo “forse basta scrivere che utilizzo Google Analytics e i pulsanti di facebook e sono a posto”.

privacy policy 3Purtroppo non è così, per due motivi.

Il primo motivo è che la Privacy Policy è un documento che parla di informazioni legali. Deve essere scritto nella forma dei documenti legali, che io e probabilmente anche tu non siamo abituati ad utilizzare.

Il secondo motivo che rende la Privacy Policy difficile da scrivere è che anche il semplice bottone “mi piace” o “condividi” di facebook raccoglie dei dati. E quindi deve essere indicato nella Privacy Policy, indicando quali dati raccoglie, chi li gestisce e in che modo.

E non si tratta solo del pulsante “mi piace” di facebook. Il pulsante google+, la form per invio email, i sistemi di statistica come google Analytics che contano il numero di visitatori, sono tutti oggetti che raccolgono dati e che devono essere indicati nella Privacy Policy.

E per ognuno di questi è necessario indicare quali dati raccoglie, chi li gestisce, e in che modo utilizza queste informazioni.

La tua Privacy Policy deve contenere tutte queste informazioni elencando tutti questi oggetti, se sono presenti sul tuo sito internet.

Quando ho scoperto questa cosa mi sono preoccupato, dovevo scrivere una Privacy Policy per il mio sito internet e non sapevo come fare. Anche perché avevo scoperto che secondo la legge:

per omessa o inidonea informativa, si applicano le previsioni dell’art.161 del Dlg 196/2003 che comportano sanzioni da 6.000 a 36.000 euro

Come ho risolto? Lascia che ti racconti la mia storia.

Scrittura di una Privacy Policy: i primi tentativi

La soluzione che ho adottato inizialmente, e che probabilmente sarai tentato di adottare anche tu, è stata: faccio un copia-incolla dagli altri siti web.

privacy policy 4Copiare il documento da altri siti internet è stato un lavoro lungo e difficile. Lungo perché ho dovuto consultare molti siti per trovare le informazioni di tutti i moduli che utilizzavo.

La composizione del documento è stata anche difficile perché ho dovuto mettere insieme stili di scrittura diversi, per comporre un unico documento che doveva risultare omogeneo e coerente.

E vuoi sapere quale è stato il risultato di questo lungo lavoro? Un documento mediocre di cui non avevo nessuna certezza che fosse fatto bene.

Continuavo a chiedermi: “e se ho dimenticato di inserire qualche informazione importante?”
“E chi dice che il modello che ho utilizzato come esempio non sia inadatto o semplicemente che non sia al passo con la normativa?”

Ero piuttosto preoccupato, anche perché avevo saputo, parlando con altri web developer che le multe erano piuttosto sostanziose. Si parla di sanzioni da decine di migliaia di euro.

E le multe non arrivano solamente quando manca la Privacy Policy, ma anche quando è scritta male o incompleta. In questo secondo caso la sanzione è minore rispetto al primo caso, ma è comunque alta.

Non ero tranquillo e non mi fidavo assolutamente della Privacy Policy “fai da te” che avevo preparato.

Ed infatti, come ho scoperto successivamente:

Gran parte delle volte ciò che trovi online si colloca su casi specifici e non adatti al tuo. Utilizzare quel testo legale ti crea più problemi di quelli che cerchi di risolvere.

Scrittura di una Privacy Policy: la soluzione

Poi, girando su internet alla ricerca di una soluzione, quasi per caso sono capitato sul sito web di iubenda.

privacy policy 5iubenda è un sito internet la cui unica attività è preparare Privacy Policy. Per iubenda lavorano un certo numero di legali, specializzati in questo settore. Per cui puoi stare tranquillo che la Privacy Policy preparata da iubenda è perfetta sotto ogni aspetto legale.

Inoltre, la Privacy Policy preparata da iubenda è scritta appositamente per il tuo sito internet, includendo tutti i moduli presenti sul tuo sito web.

A questo punto potrai pensare, una Privacy Policy preparata da legali, personalizzata per il mio sito internet, sicuramente costerà una fortuna.

La risposta è NO. Non solo la Privacy Policy preparata da iubenda costa pochissimo, pochi euro all’anno, ma in molti casi è completamente gratuita.

Se il tuo sito internet non utilizza programmi di affiliazione, come ad esempio Google Adsense, o altri moduli che richiedono la licenza “PRO”, la Privacy Policy preparata da iubenda è completamente gratuita.

Negli altri casi il costo della Privacy Policy preparata da iubenda è di pochissimi euro all’anno. Solamente 19 euro/anno per mettersi al riparo da una possibile multa che parte da 6.000 euro.

Una cifra insignificante, considerando che avrai la Privacy Policy scritta da professionisti, sempre aggiornata (in caso di necessità la cambiano) e ti mette al sicuro da problemi molto grossi.

Ma c’è di più, se seguirai il link qui sotto, avrai la possibilità di registrarti su iubenda, avendo uno sconto del 10% sul prezzo di listino (se necessiterai della versione a pagamento).

iubenda-banner3

Ma perché il documento preparato da iubenda costa così poco essendo preparato appositamente per il tuo sito?

iubenda: il generatore di Privacy Policy

La Privacy Policy preparata da iubenda è scritta in modo automatico, tramite un generatore di Privacy Policy.

Questo significa che, per prima cosa abbassa notevolmente i costi, automatizzando il processo. Come seconda cosa, essendo preparata tramite un generatore, potrà essere personalizzata per il tuo sito web.

Ma come funziona questo generatore di Privacy Policy?

Il funzionamento è molto semplice. Una volta che ti sarai registrato sul sito internet di iubenda, si aprirà una form contenente tutti i moduli a disposizione.

privacy policy 6

I moduli sono tantissimi, più di trecento. Questo vuol dire che coprono tutte le possibilità che possono essere presenti sul tuo sito internet.

Tu non dovrai fare altro che selezionare uno ad uno i moduli che sono presenti sul tuo sito web e potrai preparare in modo semplice e veloce la tua Privacy Policy.

L’intera operazione è semplicissima e non ti porterà via più di cinque minuti.

Perché il generatore di Privacy Policy di iubenda è efficace?

Il generatore di Privacy Policy di iubenda è efficace e ti mette al riparo da multe salatissime perché il testo ha le seguenti caratteristiche:

  • vengono prese in considerazione le norme più severe per preparare la policy
  • un team di avvocati specializzati nel settore prepara il testo, legalmente inattaccabile
  • iubenda segue costantemente le modifiche delle leggi e integra la policy, se necessario

Hai così la garanzia di avere un testo preparato da un gruppo di avvocati, specializzati nel settore, e sempre aggiornato.

Hai una Privacy Policy che rispetta ogni requisito della legge.

Personalmente, quando ho saputo tutto questo ho preferito mettermi al sicuro e adottare la soluzione di iubenda.

privacy policy 7Non sono un avvocato, non mi occupo di legge, e sapere che la Privacy Policy del mio sito web è stata scritta da un gruppo di avvocati specializzati nel settore mi fa stare tranquillo.

Non aspettare oltre, i controlli delle forze dell’ordine e della polizia postale sono continui, e il tuo sito internet potrebbe essere esaminato da un giorno all’altro.

Non solo questo, basta la denuncia di un tuo concorrente, o di qualcuno a cui il tuo sito internet è antipatico per una verifica. Basta poco per trovarsi nei guai, se la tua Privacy Policy non rispetta tutti i requisiti di legge.

Registrati su iubenda, seguendo il link sottostante e mettiti al sicuro da multe salatissime.

Utilizza il link indicato anche se utilizzerai la versione gratuita. Se in futuro deciderai di passare alla versione a pagamento perché avrai bisogno di moduli “PRO” (per cui è previsto il pagamento), potrai usufruire dello sconto solo se ti registri da questo link.

iubenda-banner3

P.S.. Potrai notare dal link “Privacy Policy” in fondo alla pagina, che la Privacy Policy non risiede su questo sito web, ma sul sito internet di iubenda. Questo è importante perché in questo modo iubenda può aggiornarla per tenerla sempre allineata alle nuove disposizioni di legge.

P.S. 2. Secondo un accordo che sono riuscito ad ottenere con iubenda, se ti registri seguendo il link indicato, avrai diritto ad uno sconto del 10% sul prezzo di listino.

P.S. 3. Utilizza il mio link per registrarti sul sito internet di iubenda anche se utilizzerai la versione gratuita. E’ l’unico modo per poter avere lo sconto anche in futuro.

P.S. 4. Personalmente non so fino a quando durerà la promozione con lo sconto (non dipende da me), per cui affrettati e registrati subito.

P.S. 5. Nella vita è anche importante stare tranquilli. Almeno per il tuo sito web elimina le fonti di preoccupazioni e mettiti al sicuro.

iubenda-banner3